IMPORTANTE

Qualunque sia la vostra opinione personale, o le vostre decisioni in merito alla pratica medica della VACCINAZIONE, siete comunque responsabili della scelta che operate, pertanto avete il diritto-dovere di INFORMARVI.




Sii Saggio: Ricerca - Studia - Medita

METTENDO IN PRATICA CIÓ CHE HAI IMPARATO VIVRAI IN BUONA SALUTE



Per capire cosa è giusto e cosa è ingiusto, non serve bussare alla porta della scienza… Anche la scienza ha bisogno di regole, non puo’ svilupparsi in modo selvaggio o in aperto contrasto alla morale corrente. Una bio-rivoluzione, come la biotecnologia, rimette in gioco non solo gli aspetti materiali della vita, ma la nostra cultura, la nostra visione del mondo, i nostri valori. Ecco perchè diventa urgente gettare le basi di un nuovo contratto tra scienza e società. Il nuovo contratto deve proporsi anzitutto di mettere al riparo la collettività dai rischi connessi all’uso sconsiderato del DNA ricombinante.


Diritto alla Salute


 
La Salute è un Diritto





La salute, definita nella Costituzione dell' OMS, come "stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia", viene considerata un diritto e come tale si pone alla base di tutti gli altri diritti fondamentali che spettano alle persone di tutta la terra. Quindi nel diritto della salute spetta a ognuno di noi agire con saggezza, intesa come capacita' di usare, in circostanze appropriate, le conoscenze acquisite nel campo della salute.
Quindi se noi acquisiamo le conoscenze vere, in teoria dovremmo riuscire a curarci in modo adeguato, qui sorge un problema, e cioe' quali conoscenze abbiamo appreso nel corso della nostra esistenza? Quali sono le fonti?
Abbiamo motivo di credere che le informazioni che nella nostra vita ci sono state tramandate siano quelle che i nostri genitori e a loro volta i nostri nonni ci hanno trasmesso con amore e dedizione, ma negli ultimi 50 anni, e in particolare dopo la Grande Guerra, si e' assistito a un capovolgimento della struttura conoscitiva del corpo umano e di come funziona, purtroppo hanno scoperto che ad un certo punto il nostro corpo non era piu' un tutto uno capace di autogenerare forze ed energie vitali che attuano una guarigione nel tempo, ma bensi' il corpo umano e' stato suddiviso in studi e fazioni, con terapie mirate all'organo, senza collegare minimamente la parte psichica oltre a quella spirituale.
Si potrebbe azzardare troppo nell'affermare che riducendo il corpo umano a un insieme di organi che si ammalano e non piu' all'individuo che precede una fase di debolezza, e di rinnovamento, si e' imparato a speculare sia a livello di cure che a livello di conoscenze dei vari organi come scollegati tra loro.
Quale e' ora il compito maggiore che resta alla nostra saggezza? Quello di capire che questo sistema, pur ammettendo una certa dose di buona fede, in realta' ha fallito nei suoi intenti, facendoci credere che ad ogni sintomo corrisponda una medicina, e che ci siano medici che curano quell'organo di cui si sono specializzati.
In realta' se impariamo prima possibile a curare il nostro corpo in modo armonico, dando cibo naturale, facendo attivita' fisica e leggendo la Bibbia per avere la guida del nostro Creatore, allora potremo dire di condurre la nostra vita con saggezza.
Non vorremo agire come i farisei ai tempi di Gesu', che scolavano il moscerino e inghiottivano il cammello!