IMPORTANTE

Qualunque sia la vostra opinione personale, o le vostre decisioni in merito alla pratica medica della VACCINAZIONE, siete comunque responsabili della scelta che operate, pertanto avete il diritto-dovere di INFORMARVI.




Sii Saggio: Ricerca - Studia - Medita

METTENDO IN PRATICA CIÓ CHE HAI IMPARATO VIVRAI IN BUONA SALUTE



Per capire cosa è giusto e cosa è ingiusto, non serve bussare alla porta della scienza… Anche la scienza ha bisogno di regole, non puo’ svilupparsi in modo selvaggio o in aperto contrasto alla morale corrente. Una bio-rivoluzione, come la biotecnologia, rimette in gioco non solo gli aspetti materiali della vita, ma la nostra cultura, la nostra visione del mondo, i nostri valori. Ecco perchè diventa urgente gettare le basi di un nuovo contratto tra scienza e società. Il nuovo contratto deve proporsi anzitutto di mettere al riparo la collettività dai rischi connessi all’uso sconsiderato del DNA ricombinante.


Il dono del nostro Creatore

 
La salute e' un bene prezioso 


Un dono che il Creatore, colui che ci ha dato la Vita, ha messo nei nostri corpi cioe' la capacita' di rigenerarsi e di vivere in Eterno.
Avendo un proposito meraviglioso per tutta l'umanita' e' nostra responsabilita' salvaguardare tale dono in modo onorevole con la giusta conoscenza e saggezza. 

Nei rapporti con la medicina, da parte di varie persone, a volte si osservano due approcci estremi contrastanti. Alcuni si affidano completamente alla medicina, vivono con le pastiglie, ogni volta che non stanno bene chiamano un dottore e chiedono un certificato di malattia. Essi di persona non vogliono fare né un minimo sforzo per fare una vita salutare, né per curarsi.
La maggior parte delle malattie, però, se ne va facilmente, basta solo cambiare l’alimentazione, smettere di fumare e di bere, e cominciare a mettere a posto la propria sfera emotiva. Un altro estremo, proprio dei neofiti (principianti nella fede), è di rinunciare completamente alla medicina e di solito ripongono le speranze nelle “panacee” tipo digiuni, andare scalzi, praticare una tale o tal altra monodieta.… Le nostre malattie possono essere suddivise in tre gruppi. 

1 - Nel primo gruppo vi sono le malattie che sorgono in modo naturale a causa dell’usura fisica del corpo (per esempio, distruzione graduale dei denti col passare degli anni), nonché a causa della mancanza naturale di esperienza quando s’imparano cose nuove, a causa della stanchezza, ecc. 

2 - Nel secondo gruppo vi sono le malattie che vengono provocate dai nostri vizi, per esempio, passione per veleni (alcool, tabacco, ecc.), mangiare i prodotti ottenuti dai corpi degli animali morti, vita piena di riprovazione adirata, irritazione ed odio, invece dell’Amore.

3 - Il terzo gruppo è costituito dalle malattie sorte a causa dell’elementare ignoranza igienica e religiosa. Per esempio, la mancata aspirazione religiosa corretta, quando al centro dell’attenzione dei “credenti” ci sono demoni, ma non Dio. Pensando a loro la gente li attira, si sintonizza con loro, ma non con Dio. 

I meccanismi concreti che provocano le nostre malattie, possono essere determinati sia da fattori genetici, sia da danni al feto, traumi, intossicazioni, mangiare i prodotti ottenuti dai corpi degli animali morti oppure da un’alimentazione sbilanciata, azione dei microbi, virus, microrganismi vegetali parassiti, sovraccarichi e surmenage informativi, orientamento di vita scorretto. E’ da capire molto bene che tutte le nostre malattie sono il risultato dei nostri errori etici o della nostra stupidità. 

Le malattie possono essere, per esempio, la conseguenza di fumare, dell’alcoolismo e di mangiare disordinato. Ma non ci aveva poi avvertito Dio di questo? Le malattie possono sorgere anche a causa della pigrizia: per esempio, la vita sedentaria, nonché a causa di trascurare la necessità di temprare l’organismo. Oppure perché abbiamo dimenticato della morte del corpo che si sta avvicinando ogni giorno di più ed, in relazione a ciò, della necessità di fare gli sforzi spirituali per fare in tempo. 

Per esempio, la combinazione di una gran quantità di proteine o grassi con dolci causa gonfiamento del ventre: abbondante formazione di gas nell’intestino. Oppure: scaldare o friggere il cibo con gli oli vegetali è dannoso, poiché può provocare una malattia al fegato, visto che gli acidi grassi “non saturi”, i quali sono i componenti degli oli liquidi, quando sono scaldati in presenza dell’ossigeno, si ossidano facilmente formando sostanze nocive.
Oppure: non si devono indossare gli indumenti di tessuti sintetici, se essi sono in contatto diretto con la pelle, nonostante che siano belli ed “indossati da tutti”, perché questo fattore rende difficoltosi i processi bio-energetici nei tessuti del corpo.
Oppure: si deve non solo pulire i denti con lo spazzolino, ma anche togliere le particelle del cibo dalle fessure tra i denti con, per esempio, una lamina metallica fine. Così pure è bene massaggiare, di volta in volta o periodicamente, se necessario, le gengive facendo lieve pressione su tutti gli intervalli tra le radici dei denti: dalla mascella alla parte masticante del dente, perché quando mastichiamo, in questi intervalli si conficca il cibo, sorge la paradontosi, della quale di solito non ci accorgiamo subito, ma solo quando sentiamo mal di dente o qualcuno ci dice che si sente l’odore spiacevole dalla bocca.
La presenza nel corpo di qualsiasi focolaio d’infezioni intossica tutto l’organismo attraverso il flusso di sangue. La paradontosi può diventare la causa delle malattie di qualsiasi localizzazione (per esempio, infiammazione dei seni nasali, gola, occhi, ecc.). 

Nella gente esistono molte opinioni stupide e dannose riguardanti la salute. Per esempio, se è uscita fuori una escoriazione sul labbro si tratta di un “raffreddore”, “niente di terribile”. In realtà, si tratta del virus molto contagioso dell’herpes, mentre a volte è l’affezione alle labbra di tricomonada. In entrambi i casi non si può baciare, e bisogna curarsi. 

Oppure: quando una donna soffre di dolori nella zona delle ovaie, dice: ho preso freddo, devo scaldarmi. E mette una borsa di gomma con acqua calda oppure si avvolge in uno scialle. Ma questi possono essere sia i dolori innocui dell’ovulazione dovuti alla rottura naturale del follicolo, in questo caso tutto è regolare e non c’è bisogno di scaldare, sia l’infiammazione dovuta ai microbi, allora bisogna curarsi seriamente.
Oppure: dicono che l’emorroide è dovuta alla vita sedentaria, mentre in realtà è dovuta alle particelle degli escrementi che si arrestano nell’intestino retto e scorticano le pareti dell’intestino durante il loro percorso. Come conseguenza, s’infiamma la mucosa e si lesionano anche le pareti delle vene. Per profilassi, è bene aver cura della pulizia completa nella zona inferiore dell’intestino, la quale, in caso dei minimi segni d’infiammazione, deve essere unta con unguenti battericidi.

Dio vuole da noi saggezza. Essa è acquisita tramite tutte le conoscenze, incluso quelle di come sono fatti i nostri corpi, quali pericoli possono correre i corpi e come evitare tali pericoli, nonché i metodi di cura delle malattie.
Accettate, se volete, anche tale consiglio: è meglio non ammalarsi, però se si è ammalati, è bene curarsi subito ricorrendo a tutti i metodi esistenti: analisi delle cause della malattia, metodi che aumentano la capacità di resistenza dell’organismo (vitamine, aloe, bagni caldi o freddi ecc.), ricordate un fattore fondamentale e cioe' che in ultima analisi la salute dipende da noi e non dai medici, noi possiamo scegliere una terapia o l'altra o tutte e due ma dobbiamo informarci correttamente e questo possiamo farlo solo NOI.